Dalla metà degli anni Settanta inizia a lavorare nelle aziende di famiglia, attive sin dall’inizio del ‘900 in Italia e negli USA, nel settore delle costruzioni in ferro e del real estate. Il nonno materno, Luigi Binda, aveva infatti fondato un’impresa a New York nel 1919 specializzata nel montaggio di strutture in ferro. Tra i lavori effettuati ci sono: l’ampliamento del New York Stock Exchange (1922), l’America Standard Building (1924-1925), Il New York Stock Telephone Co. Building (1925-26), Il Fred F. French Building (1927), Il Crhysler Building (1928-1929).

Anche l’azienda della famiglia paterna si era occupata, fin dal 1910, della realizzazione di opere in ferro poi nel Secondo Dopoguerra iniziò a costruire impianti meccanici e industriali, quali il Sincrotrone di Frascati, l’Alfa Romeo di Arese, le acciaierie di Terni e di Taranto. Nel 1987 assume la guida della Sagefim Partecipazioni Spa, società capogruppo del settore immobiliare. Le attività dell’azienda erano state gradualmente orientate verso l’edilizia sociale.

Nel 1999, con l’introduzione in Italia della normativa sui fondi immobiliari, ristruttura profondamente le imprese sia in Italia che in USA sotto il marchio Sorgente Group, da lui ideato, indirizzando l’attività verso il settore della finanza immobiliare e nell’acquisto di immobili iconici.

Amministratore delegato di Sorgente Sgr, nel 2001 lancia il primo fondo immobiliare, “Michelangelo”, destinato a investitori istituzionali, con in portafoglio partecipazioni in immobili di prestigio quali il Chrysler Building e il Flatiron Building di New York; nel 2009 attraverso il fondo Donatello acquisisce la Galleria Colonna di Roma, ridenominata Galleria Alberto Sordi; nel 2012 il Fine Arts Building di Los Angeles e nel 2013 il Clock Tower di Santa Monica.

Valter Mainetti - Foto